ARRESTATO L’IMPRENDITORE CAMILLO COLELLA, PRESUNTA BANCAROTTA FRAUDOLENTA DI SOCIETA’ IMMOBILIARE

27 Gennaio 2022 14:40

L'Aquila: Cronaca

ISERNIA – E’ stato arrestato questa mattina Camillo Colella, imprenditore molisano, che opera con la sua Santa Croce anche in Abruzzo nel comparto delle acqua minerali, per anni nella sorgente Sant’Antonio Sponga di Canistro.

A firmare l’ordinanza di misura cautelare in carcere il gip Masimo Marasca ed eseguita questa mattina all’alba dalla Guardia di Finanza di Isernia, all’esito di un’operazione delle Fiamme Gialle di Roma, che indagano sul fallimento di una società immobiliare che farebbe capo a Colella, la Como srl.

L’ipotesi di reato è bancarotta fraudolenta. Il provvedimento di fallimento, peraltro, sarebbe tutt’ora oggetto di giudizio in Cassazione in quanto impugnato tramite i suoi legali davanti alla Suprema Corte. L’imprenditore, attivo nel settore immobiliare e delle acque minerali, era stato già arrestato nel 2015 con l’accusa di frode fiscale, salvo vedersi revocati successivamente la misura cautelare e il decreto di sequestro dei beni da parte del Riesame.

Coe riferisce il Fatto quotidiano, “Per il giudice Colella, avrebbe movimentato risorse dalla Colella Holding a un’altra società Colella Cz, senza contare altri movimenti sui conti personali in entrata e in uscita”. Per l’imprenditore è stato disposto, il sequestro preventivo di beni per 71 milioni di euro. Tra i beni coinvolti dal sequestro la Colella holding srl, la Farmes sas e la Roma Resort srl.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: