IRAN: “IN ATTACCO A ISRAELE RAGGIUNTI OBIETTIVI”, MELONI CONVOCA G7

14 Aprile 2024 09:12

Italia - Cronaca

ROMA – L’attacco in Israele “ha raggiunto tutti i suoi obiettivi”.

Lo ha detto il capo delle forze armate iraniane.

Lo Stato Maggiore iraniano sostiene che l’attacco di ieri notte ha portato alla distruzione di due importanti siti militari israeliani.





Si legge in una nota che “Israele ha oltrepassato i limiti prendendo di mira il nostro consolato in Siria, e si è dovuto rispondere. Il nostro attacco è terminato e non desideriamo continuarlo ma risponderemo con forza se Israele prenderà di mira i nostri interessi. Se Washington partecipasse ad un attacco contro di noi, prenderemo di mira le sue basi nella regione e non sarà sicuro”.

Un Comandante della Guardia rivoluzionaria iraniana ha spiegato all’emittente al Jazeera che “Avremmo potuto lanciare un’operazione su vasta scala, ma abbiamo individuato obiettivi specifici nei territori occupati. La nostra operazione è stata limitata e di successo e abbiamo colpito i siti che costituivano il punto di partenza per prendere di mira il nostro consolato in Siria”.

Nel frattempo la televisione di stato iraniana ha affermato che Teheran ha messo in guardia Washington, attraverso la Svizzera, dal prendere di mira le sue basi se avesse sostenuto una qualsiasi risposta israeliana.

Intanto la Presidenza italiana del G7 ha convocato per il primo pomeriggio di oggi una videoconferenza a livello leader, per discutere dell’attacco iraniano contro Israele. Lo si apprende da fonti di Palazzo Chigi.





L’attacco dell’Iran contro Israele “è stato sventato”, ha affermato un portavoce dell’esercito israeliano.

“L’Iran ha commesso un atto pericoloso e sta spingendo il Medio Oriente verso una escalation. Facciamo il possibile per proteggere la sicurezza dei cittadini di Israele”, ha aggiunto Avichay Adraee.

“Nessuna decisione” è stata presaper ora su una riposta israeliana all’attacco dell’Iran. Lo ha detto una fonte ufficiale al Times of Israel. Una eventuale riposta – ha aggiunto – “sarà discussa nel Gabinetto di guerra previsto per le 15.00” (le 14 in Italia).

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: