L’AQUILA, PRIMO CORSO PROFESSIONALE ACCOMPAGNATORI TURISTICI SPELEOLOGICI NELLA REGIONE ABRUZZO

14 Novembre 2023 17:11

L'Aquila - Gallerie Fotografiche, Lavoro

L’AQUILA – Fornire le competenze tecniche e comunicative necessarie per garantire un accompagnamento sicuro e professionale all’interno di cavità adattate per il turismo.

È questa la mission del primo corso professionale per accompagnatori turistici speleologici nella Regione Abruzzo, organizzato dal Dipartimento Turismo in collaborazione con il Collegio Regione Abruzzo Guide speleologiche.

I partecipanti avranno l’opportunità di acquisire conoscenze approfondite del patrimonio speleologico abruzzese e impareranno le migliori pratiche per guidare i visitatori in modo informativo ed educativo. Al termine del corso, coloro che supereranno l’esame finale otterranno la qualifica interna del collegio Regione Abruzzo Guide Speleologiche di Accompagnatore Turistico Speleologico.





Inoltre, avranno l’opportunità di essere iscritti a un Albo Speciale presso il Collegio Regione Abruzzo Guide Speleologiche, riconoscendo così la loro competenza e professionalità nell’ambito dell’accompagnamento turistico speleologico.

Un’opportunità unica per coloro che desiderano intraprendere una carriera nel settore turistico speleologico e contribuire alla promozione e alla valorizzazione delle meraviglie naturali dell’Abruzzo.

Il corso è partito, ieri, presso l’Ente Scuola Edile della Provincia dell’Aquila.

“Come molti di voi sanno – ha dichiarato l’onorevole Nazario Pagano nel salutare gli organizzatori – quello che vi accingete ad affrontare con spirito di avventura e con grande senso di responsabilità nei confronti del nostro territorio, e dei nostri cittadini, è un tema che mi sta particolarmente a cuore amante come sono delle nostre montagne e di ogni angolo più o meno noto, conosciuto o inesplorato della regione Abruzzo”.





“Ecco perché sono orgoglioso che, nella nostra regione, sia stata avviata una iniziativa come la vostra che è un importantissimo volano per lo sviluppo del turismo e in generale dell’economia. Il turismo speleologico costituisce infatti uno strumento sempre più importante di valorizzazione del territorio e delle comunità. È infatti un veicolo per approfondire la conoscenza degli ecosistemi sotterranei e può contribuire anche a garantirne la migliore conservazione. A tempo stesso, in ottemperanza alla normativa vigente, questa forma di turismo non può essere praticata senza guide esperte che voi intendete formare adeguatamente con il vostro corso in questo senso. La vostra iniziativa è anche un esempio di come si possano plasmare nuove figure professionali creando occupazione di qualità”.

“Il compito della Regione – ha aggiunto l’assessore regionale al lavoro e alla formazione, Pietro Quaresimale – è migliorare continuamente i nostri standard formativi nelle attività di accompagnamento escursionistico sui territori regionali e valorizzare le relative professioni al fine di contrastare lo spopolamento dei paesi montani, incentivando il turismo esperienziale a livello regionale. È importante, quindi, rilanciare i nostri territori per la qual cosa siamo in costante miglioramento del nostro sistema organizzativo e di formazione”.

“L’introduzione di questo livello ‘zero’, come è stato definito dagli addetti ai lavori, con l’elaborazione di uno standard minimo di percorso formativo volontario rivolto all’accompagnatore per il turismo speleologico, è un ulteriore tassello che si aggiunge al lavoro di questi ultimi anni nell’ambito del turismo speleologico. Giova ricordare – per l’assessore regionale al turismo, Daniele D’Amario – che con Legge Regionale 7/2022 avevamo già promulgato delle norme per la conservazione e valorizzazione turistica delle miniere, considerate come bene culturale a tutti gli effetti. Alla luce di quanto sopra, sarà cura del dipartimento interessato aggiornare tutti i regolamenti e le disposizioni relative a questa nuova figura, armonizzando e rendendo più agile anche l’operato del collegio regionale delle guide speleologiche e raggruppando in questa figura l’attività di guida e accoglienza turistica per le grotte e le cavità artificiali”.

Ai saluti istituzionali hanno preso parte, tra gli altri, anche il presidente dell’Ente Scuola Edile Sergio Palombizio, il vicepresidente Pietro Di Natale e il delegato del presidente del Consiglio regionale Mosè Lamolinara.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: