COVID, RICCIARDI: “VARIANTE DELTA PRESENTE IN ITALIA, INCREMENTARE TEST E TRACCIAMENTO”

16 Giugno 2021 18:03

ROMA – “La variante Delta è presente in Italia. Dobbiamo incrementare i test e tracciamento per evitare che si diffonda. E un’altra delle cose su cui dobbiamo vigilare con grande attenzione”.

A dirlo all’Adnkronos Salute è Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute, Roberto Speranza.

“Dobbiamo evitare quello che è successo in Gran Bretagna dove, in poche settimane, la variante Delta” o indiana “è diventata dominante. E questo – ammonisce – lo si fa attraverso un meccanismo di testing e tracciamento più intenso e rigoroso”.

Dal 15 maggio al 16 giugno le sequenze della variante Delta del virus SarsCoV2 in Italia è aumentata dall’1,8% al 3,4%: è il quadro che emerge dall’analisi delle sequenze depositate dall’Italia nella banca dati internazionale Gisaid e condotta per l’Ansa dal Gruppo di Bioinformatica del centro Ceinge-Biotecnologie avanzate diretto da Giovanni Paolella. Fra gli autori della ricerca Rossella Tufano e Angelo Boccia, che precisano che le statistiche frutto dell’analisi “sono basate sulle sequenze pubblicate in Gisaid e, inevitabilmente, non possono rappresentare l’esatta diffusione del virus sul territorio”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: