PROVINCIA L’AQUILA: CARUSO, “GIRO D’ITALIA, 30 MILIONI DI LAVORI VIABILITA’. GRANDI RISORSE DA FSC”

22 Febbraio 2024 10:11

L'Aquila - Cronaca, Politica

L’AQUILA – Una variazione di bilancio da ben 30 milioni di euro per assicurare gli interventi  nelle strade provinciali che saranno interessate del giro d’Italia, nel territorio di
Montereale e alto Aterno, che sarà attraversato dall’ottava tappa dell’11 maggio con partenza da Spoleto e arrivo a Prati di Tivo, e nella Marsica, protagonista della nona tappa del 12 maggio con partenza da Avezzano e arrivo a Napoli.

L’importante provvedimento ha avuto il via libera nella seduta di ieri del consiglio provinciale dell’Aquila, come viene illustrato nell’intervista concessa ad Abruzzoweb, dal presidente, l’avvocato Angelo Caruso, sindaco di Castel di Sangro, che sottolinea, “sarà anche per noi una corsa contro il tempo, visto l’impegno di risorse notevolissime, e soprattutto perché dobbiamo rimuovere delle pesanti criticità lungo la rete viaria oggetto degli interventi, con tratte addirittura chiuse da anni. Ma ovviamente ce la faremo, dando così non solo il nostro contributo ad un evento, il Giro d’Italia, che rappresenterà una straordinaria occasione di promozione del nostro bellissimo territorio, ma compiendo un ulteriore e importante passo per la riqualificazione della nostra rete viaria”.





Nel consiglio provinciale sono state istituite poi sei commissioni, e di queste due di nuovo conio, “Pari opportunità” e “Statuto e Regolamenti”. Stanziato anche un milione di euro per  la sistemazione idraulica di fiumi, nell’ambito di una competenza tornata alle amministrazioni provinciali.

“In particolare la commissione Pari opportunità, rappresenta una importante novità – spiega Caruso -, nella consapevolezza della scarsa presenza femminile tra i consiglieri eletti. Suo compito sarà quello di assicurare la vigilanza su tutte le attività e le azioni che presuppongono il rispetto della parità di genere”.

E per Caruso, di grande importanza è anche l’intervento sui fiumi, perché rappresenta di fatto un andare oltre la tanto contestata riforma Delrio, che ha ridotto le Province in enti di secondo livello, con taglio di personale e budget, e con le sole deleghe alla viabilità e all’edilizia scolastica.





“L’obiettivo è quello di tornare a poterci occupare delle funzioni che avevamo prima della Delrio, e  le risorse e la mission che ci ha attribuito la Regione, per assicurare la manutenzione dei fiumi, e azzerare i rischi di esondazioni, vanno in questa direzione. La somma deriva da una compartecipazione tra Regione, che ha assegnato 700 mila euro, con la Provincia che ha impegnato 300 mila euro, e con essi  si potranno eseguire tutti quegli interventi di messa in sicurezza in ambiti urbani e non, rimasti da troppo tempo abbandonati”.

Infine tornando alla viabilità, il presidente Caruso ricorda che “altra importante novità è l’accordo sulla ripartizione dei  fondi Fsc firmato dal presidente della Regione, Marco Marsilio e dal  presidente del Consiglio Giorgia Meloni, che alla Provincia dell’Aquila assegna 16 milioni di euro.
Una cifra davvero importante, che ci consentirà di centrare, nei prossimi anni l’obiettivo del totale e definitivo rifacimento e messa in sicurezza della rete viaria dell’intera provincia”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: