TERREMOTO, CARFAGNA AVVIA CONTRATTO DI SVILUPPO CRATERE CENTRO ITALIA: 160 MILIONI DI DOTAZIONE

28 Aprile 2021 20:21

L’AQUILA – Il Contratto Istituzionale di Sviluppo del Cratere Centro Italia, previsto dall’ultima Legge di Bilancio, con una dotazione di 160 milioni di euro, e finalizzato a sostenere la crescita economica delle aree colpite dal sisma, è già una realtà.

L’avvio del Contratto è stato formalizzato oggi nel corso di una riunione indetta dal ministro per il Sud e la Coesione territoriale, Mara Carfagna, alla quale hanno partecipato il Commissario alla Ricostruzione del Centro Italia, Giovanni Legnini, i presidenti e gli assessori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, i rappresentanti dei sindaci del cratere, l’amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, ed il nuovo direttore dell’Agenzia per la Coesione, Paolo Esposito.

“Sono 160, 100 dal bilancio dello Stato e 60 dai fondi per la ricostruzione, i milioni di euro messi a disposizione per avviare il programma di rilancio delle attività sociali turistiche economiche e paesaggistiche dei territori colpiti dal sisma. Infatti non solo è necessario ricostruire le case ma bisogna finanziarie anche la ricostruzione della vita civile, economica e culturale del territorio, per renderlo attrattivo ed evitare che queste case rimangano desolatamente vuote”, scrive in una nota il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, al termine della prima riunione del Contratto Istituzionale di Sviluppo.

“Abbiamo ringraziato il Ministro per la tempestività con la quale ha riunito questo tavolo – aggiunge Marsilio – Nei prossimi giorni ci confronteremo con i Comuni e le associazioni del territorio per fornire entro il primo giugno al Ministero le nostre schede progettuali con le proposte raccolte. L’obiettivo è depositarle al CIPE entro l’estate, per procedere rapidamente all’approvazione del contratto e mettere così in campo, sin dalle settimane successive, le risorse economiche necessarie per dar vita a questi progetti e proseguire nel rilancio del territorio”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Ti potrebbe interessare: