L’AQUILA: LETTA INDISPOSTO, LA CROCE DI CELESTINO A LUI DONATA DAI LIONS RITIRATA DAL PREFETTO

29 Agosto 2023 12:04

L'Aquila - Perdonanza 2023

L’AQUILA – Domenica scorsa, il Lions Club di L’Aquila ha consegnato il premio La Croce di Celestino, realizzata dalla coppia artistica Duettando, al dott. Gianni Letta, assente per un malaugurato e spiacevole inconveniente.

Il Prefetto Cinzia Torraco, incaricata dallo stesso dott. Letta, ha ritirato il premio. Nell’ambito della fitta agenda degli eventi della Perdonanza,  il Lions Club di L’Aquila ha organizzato   un convegno il cui tema è stato “Le Istituzioni e il Bene Comune” Il Vicesindaco  Raffaele Daniele e il Vicepresidente della Giunta  Regione Emanuele Imprudente hanno aperto l’incontro con i saluti istituzionali.





Erano  presenti, anche, il consigliere provinciale Gabriella Sette, altri club della città e delle altre province e rappresentanti del mondo civile e militare. La Presidente Marisa Iannarelli ha introdotto, brevemente, il tema sottolineando come il concetto del bene comune è variabile nella storia e nella società e come l’espressione bene comune ha conosciuto alterne fortune, riemergendo nel pensiero e nel linguaggio politico contemporaneo.

Nell’approfondire il tema oggetto del convegno secondo la prospettiva cristiana, Don Carmelo Pagano Le Rose ha richiamato le parole del Concilio Vaticano II. In Gaudium et Spes 26 e 74 il bene comune è definito quale insieme di quelle condizioni della vita sociale che permettono ai gruppi e ai singoli membri di raggiungere la propria perfezione più pienamente e speditamente.





In ciò, si richiede la prudenza di ciascuno e, più di tutti, di coloro che esercitano l’ufficio dell’autorità, potendo coordinare il bene comune. Di bene comune ha continuato a parlare anche il giovane regista  Giuseppe Tandoi, declinando il tema secondo la prospettiva di vita di Celestino V al quale il regista ha dedicato molteplici docufilm frutto di un approfondito studio storico sulla figura del predetto Papa. A questo punto, è intervenuto il Past Governatore del Lion  Franco Esposito , il quale ha sottolineato il profilo laico del concetto di bene comune, soffermandosi sulla domanda relativa alla valenza, nell’attuale periodo storico, della nozione de qua. Il convegno si è chiuso con le parole di Marco Candela, attuale Governatore del Lions, che ha dedicato il suo intervento al rapporto tra associazioni e bene comune. Nel contesto di tale riflessione, muovendo da una generale definizione di bene comune quale ‘conoscenza della comunità, proposta alla stessa di soluzioni concrete e prospettiva rivolta al futuro per innovare’, si è colta l’occasione per delineare, in particolare, il ruolo dei Lions Club nel raggiungimento della descritta finalità.

Al termine della giornata la Presidente ha consegnato nelle mani  delle Suore Celestine il  tradizionale  contributo che il club dona ogni anno in questa occasione,  finalizzato al miglioramento delle condizioni di vita delle missioni celestine in Africa.

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: