A24-A25, FDI SI SPACCA SU RITORNO SDP: LIRIS ATTACCA GOVERNO CONTE, SIGISMONDI ESECUTIVO DRAGHI”

1 Dicembre 2023 19:00

Italia - Politica

L’AQUILA – Fratelli d’Italia si spacca, in particolare in Abruzzo, sul ritorno in sella di Strada dei Parchi, società del gruppo Toto, che riavrà dal primo gennaio 2024 la concessione delle autostrade laziali ed abruzzesi A24 e A25.





A margine dell’approvazione della Commissione Bilancio al Senato dell’emendamento al Dl Anticipi, in due note distinte, da un lato il senatore Guido Liris attacca il governo Conte, parlando di “analfabetismo istituzionale”, dall’altro Etel Sigismondi, coordinatore regionale di FdI, esulta per la risoluzione di “un pasticcio storico”, in riferimento alla revoca anticipata in danno, con l’accusa di gravi inadempienze nella manutenzione, ma da parte del governo guidato da Mario Draghi, il 7 luglio del 2022, con il subentro di Anas.

“Oggi – scrive Liris – , con l’approvazione in commissione Bilancio del Senato dell’emendamento che riassegna l’affidamento delle autostrade abruzzesi A24 e A25 alla famiglia Toto, abbiamo rimediato a una follia ideologica del governo giallorosso che stava provocando enormi danni, ovvero il rischio per la manutenzione delle autostrade e la cassintegrazione per oltre 1.300 dipendenti. Ora lo Stato si impegna a effettuare una transazione di 500milioni di euro in favore della famiglia Toto, a fronte di 2,5 miliardi cui avevano avuto diritto in sede giudiziaria. Con questa operazione blocchiamo le tariffe dei pedaggi a quelle dell’anno 2017 e vincoliamo a un Pef (Piano economico-finanziario) la famiglia Toto riconsegnandole l’autostrada fino al completamento dell’affidamento che aveva legittimamente ricevuto. Abbiamo così salvato i posti di lavoro e bloccato i prezzi dei pedaggi. L’analfabetismo istituzionale di Conte e dei suoi sodali stava costando caro ai lavoratori e agli automobilisti”.





Sigismondi invece sottolinea: “Si è risolto oggi un pasticcio storico, con l’approvazione in commissione Bilancio del Senato dell’emendamento che consente alla società Strada dei Parchi del gruppo Toto di tornare ad essere concessionaria dell’autostrada A24-A25, che collega l’Abruzzo con il Lazio. Un contenzioso tra lo Stato e la società che, dunque, si chiude con la migliore soluzione soprattutto nell’ottica della salvaguardia degli oltre 1300 dipendenti del gruppo Toto a cui vengono riconosciuti 500 milioni,suddivisi per le due annualità 2023 e 2024. Un intervento che consente, così, anche di bloccare le tariffe autostradali dei pedaggi ai costi del 2017. Un altro considerevole risultato centrato che dimostra, ancora una volta, determinazione ed efficacia nell’affrontare e definire, da parte della maggioranza, anche le questioni più spinose, quale è stata la gestione di questa importante rete autostradale”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: